Lo Stramamodulo di Stramaccioni

Indicare quale sia il reale modulo di Stramaccioni è impresa alquanto ardua nonché tempo sprecato, perché il tecnico attuale dell'Inter ha palesato in questi mesi alla guida della beneamata, una caratteristica poco comune forse alla maggior parte degli allenatori del momento in questa stagione 2012/2013 della Serie A italiana, la camaleonticità. In prefetto stile Mourinho senza offesa per il romano di intenda, la sua squadra cambia aspetto tattico ad ogni partita un pò per far fronte alle defezioni un pò per far fronte alle caratteristiche tecnico tattiche degli avversari. Ma anche Stramaccioni ovviamente ha il suo credo che scopriamo qui insieme.

Leggi tutto: Lo Stramamodulo di Stramaccioni

Il 4-2-4 di Ventura

Ci sono moduli e moduli, quelli pensati per far divertire e quelli nati per far annoiare, di sicuro il 4-2-4 di Giampiero Ventura è uno di quelli appartenenti alla prima classe, la classe del gioco offensivo. Per uno che nel lontano 1994/1995 prese il patentino di prima categoria con la tesi "possesso palla nel 3-4-3", il calcio offensivo è praticamente pane quotidiano e da quel calcio offensivo nasce il 4-2-4 che in fase di non possesso diventa un 4-4-2, intelligente soluzione da applicare nel calcio italiano così chiuso e preoccupato di non prenderle.

Leggi tutto: Il 4-2-4 di Ventura

Il 4-3-1-2 di Di Carlo

Un modulo forse poco gettonato in questa stagione ma sempre d'attualità il 4-3-1-2 di Mimmo Di Carlo che riparte da Pellissier per la dodicesima stagione in maglia clivense. Il capitano ormai è una sicurezza ed attorno a lui è stata costruita la squadra. I terzino se spingono lo fanno per offrire palle interessanti dal fondo proprio alla fedele punta, così come le giocate del trequartista e del compagno d'attacco. Bene gli inserimenti senza palla degli interni di centrocampo.

Leggi tutto: Il 4-3-1-2 di Di Carlo

Il 3-5-2 di Conte

La supercoppa di Pechino ed il trofeo Berlusconi ci danno l'imbeccata tattica giusta per trattare il 3-5-2 di Antonio Conte aiutato dal suo uomo di fiducia Carrera. Un modulo che prevede un uso quasi spasmodico degli esterni di centrocampo che hanno licenza di attaccare ma anche il dovere di garantire la copertura, ma soprattutto dgli interni di centrocampo che con i loro inserimenti possono diventare le vere spine nel fianco delle difese avversarie. Un modulo per certi versi visto e rivisto ma con degli interpreti particolari che lo rendono davvero temibile in Serie A.

Leggi tutto: Il 3-5-2 di Conte

Il 3-5-1-1 di Mazzarri

Il Napoli perde un pezzo pregiato come Lavezzi e per la stagione 2012/2013 si rifà il look tattico. Mazzarri vira sul 3-5-1-1 rinforzando quindi con una pedina in più di ruolo il centrocampo. Si perché se nel 3-4-3 Hamsik era spesso chiamato a fare l'esterno d'attacco salvo poi coprire in fase di non possesso quest'anno vedrà le cose da una prospettiva diametralmente opposta: partirà dalla mediana per poi trovare gli inserimenti offensivi così lui come Berhami altro bel colpo messo a segno da Bigon. Insomma sarà un 3-5-1-1 con licenza di sferrare attacchi a ripetizione e la partita con la Juventus di Supercoppa lo ha dimostrato.

Leggi tutto: Il 3-5-1-1 di Mazzarri