Parola a Prandelli: a Cesare facce sognà! Considerazioni tattiche sull'Italia che verrà

Saranno due amichevoli è vero, ma anche due amichevoli possono rendere al meglio se vissute da parte dei protagonisti, con la consapevolezza di giocarsi un posto la Mondiale, mica roba da poco. Se infatti un po’ di passione e lealtà sportiva è rimasta nei nostri beniamini del calcio, il solo fatto di indossare quella maglia azzurra, dovrebbe risvegliare in loro antichi ardori sopiti in qualcuno, in altri sempre vivi.

Prandelli venerdì sera come primo impegno, è chiamato ad affrontare con i suoi, la Germania del selezionatore Low, ore 20.45 Stadio Giuseppe Meazza in San Siro. Per sfruttare al meglio l’occasione e testare ancor più qualche soluzione tattica e come la interpretano i protagonisti in campo, l’ex tecnico della Fiorentina, ha deciso di convocare i seguenti elementi, analizziamo le convocazioni per reparto

Leggi tutto: Parola a Prandelli: a Cesare facce sognà! Considerazioni tattiche sull'Italia che verrà

Serie A: la Roma ritrova Di Francesco mentre Juve-Napoli sarà sfida all'ultimo sangue e Allegri è più di la che di qua!

Giornata verità quella che fra poco vivremo in Serie A. Una giornata ricca di scontri indiretti che sarà illuminata dalla sfida delle sfide, la mitica Juventus-Napoli, partita che al 90' potrebbe decretare verdetti molto diversi fra loro. Ma andiamo ad assaporarcela nel dettaglio.

Leggi tutto: Serie A: la Roma ritrova Di Francesco mentre Juve-Napoli sarà sfida all'ultimo sangue e Allegri è...

Milan: povero Diavolo, che pena mi fai! Rialzarsi o rivoluzione

Sono giorni difficili, difficilissimi, quelli vissuti dal Diavolo rossonero. Giorni di riflessione sulle scelte scellerate e sregolate in sede di calciomercato. Giorni buoni per capire di che morte dovrà morire questa stagione e forse anche questa squadra, che a Gennaio prima e a fine Maggio poi, avrà bisogno di essere rivoluzionata. Bisognerebbe prima di tutto effettuare un trapianto di cuore rossonero in alcuni elementi, poi regolarizzare il battito di un Allegri fibrillante ed infine fare un check up completo a questa dirigenza per controllare che i valori di “milanismo” siano ancora abbastanza alti.

 

COSA NON VA IN CAMPO

Leggi tutto: Milan: povero Diavolo, che pena mi fai! Rialzarsi o rivoluzione

Attento Milan il Malaga non è il Chievo

Parto prendendo spunto dalle parole di Pellegrini “non siamo il Chievo” per analizzare i pericoli e le insidie che questo match presenta per i rossoneri. La vittoria schiacciante contro il Chievo ha galvanizzato ed esaltato tifosi e ambiente, Berlusconi è tornato a sorridere a fare addirittura i complimenti ad Allegri, Galliani promuove il suo allenatore sponsorizzandolo per il prossimo anno e vissero tutti felici e contenti. In realtà la fiaba rossonera potrebbe trasformarsi in pura tragedia quando stasera al 90’ l’arbitro Webb fischierà la fine di un incontro delicatissimo che si preannuncia intrigante davvero dal punto di vista tattico.

Leggi tutto: Attento Milan il Malaga non è il Chievo

Armenia-Italia 1-3: va bene così...per ora

Aver visto vincere l'Italia mi ha dato un po' di coraggio, non tantissimo si intende ma un po' si. Di sicuro c'è che la squadra è viva, ed anche se in maniera raffazzonata e a volte incomprensibile tatticamente ha portato a casa un risultato contro un Armenia per nulla arrendevole anzi a tratti più decisa del plotone azzurro. Ride Ces, anzi se la ride sotto i baffi (che non ha) perché di questi tempi vincere e convincere non è roba semplice, ci prova Zeman con la sua Roma ci riescono meglio forse Conte, Mazzarri, Montella e Petkovic che al momento sono i quattro allenatori che hanno convinto di più inquanto a continuità e bel gioco.

Leggi tutto: Armenia-Italia 1-3: va bene così...per ora